© 2017 Dr. Teodoro Aragona

Medico Chirurgo

Specialista in Otorinolaringoiatria

Chirurgia cervico-facciale

7031/CZ

STUDI MEDICI

Telefono WhathsApp

1/8
Ancona
Cosenza
Senigallia

Contattami

Informazioni o visite urgenti

 

Blog

Ultimi articoli

Le ghiandole salivari si dividono i maggiori (parotide, sottomandibole e sottolinguale) e minori. Svolgono l'importante funzione di produrre la saliva, la quale è importantissima sia a livello digestivo, iniziando il percorso che porta alla divisione degli alimenti che...

I sintomi che possiamo notare si dividono in sintomi notturni e diurni. Il sintomo principale è il russamento notturno o il respiro rumoroso notturno: tale sintomo va attenzionato quando è abituale e persistente (almeno 3 volte a settimana da almeno 2 mesi), non attenz...

Cosa sono le adenoidi e le tonsille?

Le adenoidi e le tonsille sono delle strutture linfatiche facenti parte dell'anello di Waldayer (insieme di tessuto linfatico formato da tonsille, adenoidi, tessuto linfatico di base lingua e perilinfatico). Svolgono un ruolo prezios...

Quante volte ne hai sentito parlare?

Il setto nasale è una struttura ossea e cartilaginea che divide il naso in due fosse nasali. Il setto nasale non è da confondere con la piramide nasale (il naso esterno che possiamo apprezzare). Per motivi congeniti o dopo traumi na...

La causa di queste forme di vertigini è da ricercare nel distacco di otoconi (cristalli di carbonato di calcio, da quì il nome di "sassolini") dalla macula dell'utricolo (una regione dell'orecchio interno) fino ad impegnare i canali semicircolari, in...

Brevi cenni sulle principali patologie derivanti dal dotto tireoglosso: le cisti e le fistole mediane del collo. Dalla diagnosi alla terapia.

Cos'è l'otosclerosi? Come si manifesta? Come si cura?

L'otite esterna è un processo infiammatorio che colpisce la parte esterna dell'orecchio, non coinvolgendo la cassa timpanica.

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) ha importanti ripercussioni sulla salute generale. Rappresenta un fattore di rischio cardiovascolare indipendente. Un paziente con OSAS ha un rischio 3 volte maggiore di avere un ictus. Sempre sul piano cardiovascolar...

Please reload

Registrati per rimanere aggiornato

Inserisci il tuo nome e indirizzo mail per ricere informazioni inerenti l'attività del sito