© 2017 Dr. Teodoro Aragona

Medico Chirurgo

Specialista in Otorinolaringoiatria

Chirurgia cervico-facciale

7031/CZ

STUDI MEDICI

Telefono WhathsApp

Polisonnografia

Cos'è?

La polisonnografia rappresenta l'esame di riferimento per lo studio del russamento e delle apnee del sonno.

Tale esame, eseguito a domicilio, permette il monitoraggio e la registrazione di diversi parametri, tra cui: il flusso respiratorio (nasale ed orale), i movimenti del torace, la saturazione d'ossigeno ematico, la frequenza cardiaca e respiratoria, la presenza di russamento e/o apnee, la posizione del corpo durante il sonno.

L'elaborazione dei suddetti parametri permette di fare diagnosi delle patologie ostruttive del sonno permettendone una stadiazione in base alla gravità.

Perché è importante?

Nonostante gli enormi passi fatti dalla medicina negli ultimi anni, ancora oggi il russamento viene considerato normale nella popolazione maschile ed un taboo in quella femminile. Poche sono le persone che si rivolgono al medico per questo problema.

Dietro al russamento semplice, spesso, possono celarsi episodi di apnea, intesi come episodi di interruzione del flusso aereo respiratorio per più di 10 secondi, i quali, se numerosi, possono essere causa di OSAS (sindrome delle apnee notturne).

 

L’OSAS colpisce il 4 – 5 % della popolazione (circa 2.000.000 di italiani), ma solo il 5% di costoro ha avuto una diagnosi ed una cura.

Cosa comporta l'OSAS e perchè è importante la diagnosi?

Tale sindrome può essere molto insidiosa, in quanto i sintomi sono sfumati e spesso non riconosciuti dal paziente. Tuttavia l'OSAS rappresenta un fattore di rischio cardiovascolare indipendente e causare ipertensione, ictus, infarto del miocardio, obesità e diabete. Inoltre i pazienti affetti da OSAS presentano spesso sonnolenza diurna e facile addormentamento provocando incidenti lavorativi e stradali. Sapere di avere un disturbo ventilatorio notturno può permettere di intraprendere le giuste misure terapeutiche, mediche e/o chirurgiche, per agire in maniera preventiva o curativa sulle numerose conseguenze che l'organismo può subire.

L'esame è doloroso o fastidioso?

L'esame non è doloroso nè invasivo. Una volta ritirato lo strumentario presso lo studio medico, il paziente viene istruito sul montaggio dello stesso (vedi video sottostante).

Prima di andare a dormire il paziente monta le varie componenti ed attiva la registrazione.

Al mattino spegne la registrazione e smonta i vari componenti.

Consegnando lo strumento al centro vengono estrapolati i dati ed analizzati per redigere il referto.

Tali informazioni, integrate con un minuzioso esame obiettivo otorinolaringoiatriaco suffragato da un'endoscopia delle alte vie aeree permettono un preciso inquadramento diagnostico ed eventualmente di iniziare una terapia appropiata.

Quando è indicata una polisonnografia?

  1. in caso di russamento cronico associato o meno ad apnee evidenti (sia adulti che bambini)

  2. in caso di sonnolenza diurna o facilità ad addormentarsi; nei bambini si possono manifestare irritabilità, deficit dell'attenzione, ecc.

  3. per quei lavoratori particolarmente a rischio di incidenti stradali (autisti di camion, tir, autobus, ecc)